L’USO DELLA CITTÀ E LA GESTIONE DEI RIFIUTI

L’eclettismo dei modelli di raccolta come risposta contemporanea alla complessità dei sistemi urbani

La gestione dei servizi di igiene urbana deve continuamente confrontarsi con la complessità, l’articolazione e la mutevolezza dell’ambiente urbano: per questo Quadrifoglio ha adottato alcuni modelli organizzativi e gestionali con l’obiettivo di rispondere a diversi livelli di sostenibilità ambientale, funzionale ed economica della città.
Pianificare i servizi è un’attività strettamente connessa all’uso della città ed alle sue trasformazioni; se ne determina spesso la vivibilità, il decoro e la qualità degli spazi urbani in maniera complementare all’architettura dei luoghi: nella progettazione possono quindi essere adottati criteri di modellazione accumunati dal raggiungimento di obiettivi condivisi di efficienza ed efficacia, alto rendimento delle raccolte differenziate, compatibilità socio-economica e sostenibilità ambientale, individuando – fatte salve le analisi di tipo urbano ed ambientale – varie tipologie di servizio in relazione agli obiettivi per ogni tipologia di insediamento.