Il Quadro Strategico di Valorizzazione di Spello: Accessibilità, Attrattività e Accoglienza

20/02/2018
“Il Quadro Strategico di Valorizzazione è un esempio dell’ambizione di osservare e approfondire le dinamiche dei centri storici con uno sguardo al presente ma soprattutto al futuro”: il sindaco Moreno Landrini sintetizza così gli obiettivi dello strumento che il Comune di Spello, che vanta un centro storico tra i più suggestivi e vissuti  dell’Umbria, ha presentato a Urbanpromo Progetti per il Paese alla Triennale di Milano nel novembre 2017. 

Il Quadro strategico di valorizzazione non è  un piano urbanistico, non è  un piano di recupero del centro storico, quanto uno strumento per lo sviluppo locale volto alla rigenerazione, in chiave socioeconomica, del centro storico e del territorio ad esso connesso sia in  termini funzionali che paesaggistici. Si basa sulla definizione e sulla gestione di un “processo” di partecipazione e condivisione degli obiettivi e delle azioni strategiche da intraprendere con tutti gli attori locali e sovralocali che a vario titolo dimostrano interesse agli obiettivi da perseguire.

Landrini sottolinea la visione integrata del Qsv, tutta fondata sulle parole chiave Accessibilità, Attrattività e Accoglienza, visto che “nel centro storico di Spello i fattori principali da mettere in equilibrio sono quattro: i residenti, le attività commerciali ed economiche, gli utenti (il centro storico di Spello è dotato di tutti i servizi, dalle scuole agli uffici comunali) e i turisti”. Quattro livelli, quindi, da tenere in considerazione e a cui fornire tutti gli strumenti utili per vivere al meglio una porzione di territorio che unisce il presente della vita dei residenti e delle attività commerciali e lavorative, il passato delle suggestioni e dell’appartenenza storica e culturale, il futuro determinato dalla necessità di mettere a punto politiche in grado di migliorare la mobilità e l’accessibilità.

Quello che riguarda l’attuazione del Qsv è un processo in più fasi, che attualmente ha visto il Comune redigere il Documento strategico in cui sono evidenziate le azioni e le strategie messe in programma per migliorare le condizioni di attrattività, accessibilità e accoglienza del centro storico. Si tratta di un programma ambizioso costituito da interventi che si possono attuare nel breve periodo assieme a interventi di più ampio respiro, che si possono attuare nel medio e lungo periodo. Si tratta in sostanza di aver delineato un programma coerente con i principi della tutela e della conservazione dei valori paesaggistici, ambientali e storici di Spello, con le esigenze di valorizzazione e sviluppo del centro storico. Centrale l’aspetto della mobilità: lo strumento si è concentrato in particolare sul potenziamento del sistema della accessibilità pedonale e del sistema dei parcheggi, proprio per consentire una maggiore e più efficace permeabilità al centro storico, sia per la vita ordinaria che per i flussi di tipo turistico.

E’ stato fondamentale per il Comune di Spello avere lavorato a questo strumento anche per intercettare risorse regionali ed europee: infatti il Qsv di Spello risulta uno dei 5 Qsv dei Comuni Umbri selezionato dalla Regione per essere sostenuto e supportato nelle fasi successive di attuazione, e proprio grazie al Qsv e alla sua programmazione organica il Comune di Spello ha visto finanziarsi interventi per l’accessibilità e la mobilità al centro storico e l’ammissibilità a finanziamento del Puc3.