Ciclovie nazionali, locali e territori. Confronto e prospettive tra leggi regionali, piani, programmi e progetti

A cura di:
Iginio Rossi, INU – URBIT
iginio.rossi@inu.it

In collaborazione con:
FIAB ONLUS, Comuni Ciclabili
Con il patrocinio di:
Touring Club Italiano

 

In continuità con le edizioni 2017 di Urbanpromo, INU e URBIT propongono un programma sulle ciclovie nel quadro delle relazioni nazionali, locali, territoriali e della mobilità dolce urbana.
Con la Legge n. 2 dell’11 gennaio 2018, Disposizioni per lo sviluppo della mobilità in bicicletta e la realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica, sono stati delineati con maggiore dettaglio i ruoli strategici di campi spesso considerati separatamente ma appartenenti a un’unica visione della qualità ambientale.
Paesaggio, infrastrutture territoriali e urbane, cultura, turismo, identità, tradizioni, sviluppo sostenibile, accessibilità a tutti, innovazione di offerte e servizi, gestione di reti e patrimoni, tutti questi sono alcuni degli ambiti che politiche, piani, programmi e progetti, che si stanno attuando, pongono negli interventi seppure con pesi e attenzioni differenti.
Con la Legge n. 2/18 dell’11 gennaio 2018, Disposizioni per lo sviluppo della mobilità in bicicletta e la realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica, sono stati delineati con maggiore dettaglio i ruoli strategici di campi spesso considerati separatamente ma appartenenti a un’unica visione della qualità ambientale.
È convinzione diffusa, in particolare seguendo le lezioni che ci provengono dalle esperienze straniere quali quelle della ciclabilità transeuropea EuroVelo, che il successo delle esperienze debba farsi derivare dal grado di integrazione e di condivisione che gli interessi coinvolti negli interventi riescono a ottenere e sfruttare aggregando i vari livelli della rete in una visione compatta e senza soluzioni di continuità in cui tra ciclovie nazionali, locali e mobilità dolce urbana vi siano le minori interruzioni possibili degli itinerari e degli approcci progettuali.
In questa articolata dimensione si colloca l’iniziativa proposta da INU-URBIT, in collaborazione con importanti enti. Si tratta di un laboratorio di confronti e prospettive tra le esperienze in atto in grado di mettere a sistema i gradi di intervento, le differenze di approccio, le politiche, le scelte progettuali, i modelli gestionali.

Il Laboratorio di ascolto e confronto sviluppa dei Tavoli, coordinati da soggetti esperti e avendo preliminarmente individuato, attraverso una apposita Call, le esperienze inerenti politiche nazionali in particolare rivolte all’integrazione con la rete EuroVelo, le politiche regionali in particolare inerenti le dimensioni locali e le loro connessioni con quelle nazionali, i piani territoriali paesaggistici e ambientali in grado di assegnare coerenza alle nuove infrastrutture, programmi e progetti specifici con riferimento anche agli interventi di rigenerazione delle aree dell’Italia centrale colpite dal sisma e alla mobilità dolce urbana. Il Laboratorio si proporrà di individuare indirizzi, orientamenti e prospettive di lavoro.
I coordinatori dei Tavoli condivideranno la sintesi del confronto sviluppato nel Laboratorio che costituirà un riferimento, predisposto dai curatori, da presentare al convegno frontale che si terrà all’interno di Urbanpromo Progetti per il Paese alla Triennale di Milano dal 20 al 23 novembre 2018.
I Tavoli porranno a confronto esperienze diversificate ma appartenenti a raggruppamenti omogenei. Progettazione, Promozione e Politiche sono i tre tematismi di riferimento per i Tavoli.

 

PROGRAMMA 

14,00 – Registrazione dei partecipanti

14,15 – Inizio dei lavori

15,00 – Illustrazione delle modalità da parte del Coordinatore. Ascolto e confronto tra le esperienze e dibattito aperto agli uditori.

 

Tavolo A – Progettazione
Coordinatore: Vittorio Salmoni, CdA Urbit
Discussant: Valeria Lorenzelli, FIAB Comuni Ciclabili

“Rete ciclabile progetto di resilienza urbana”
Antonio Clemente, Università “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara, Comune di Montesilvano (PE)

“In Bici le Città cambiano: Nuove Porte cittadine per una Città ciclabile”
Giancarlo Leone
, Studio Bettonica Leone

“Progetto di Innovazione Urbana – Ciclovia B1”
Andrea Giraldi, Comune di Montemurlo (PO)

“Tra Città e Natura. Il tracciato ciclabile lungo il Lura come bordo abitabile. Recuperare il ruolo urbano del torrente Lura nell’abitato di Saronno”
Michele Ugolini
, Politecnico di Milano
Francesco Occhiuto, Consorzio Parco del Lura
Stefania Varvaro, Politecnico di Milano

“Senza faticare e senza sudare: l’opportunità di spostarsi con la bicicletta assistita. Realizzazione di autostrada ciclabile di collegamento”
Nadia Bellomo, Città Metropolitana di Firenze

“Esperienze di mobilità giusta, sicura, condivisa e sostenibile. Progetti, interventi e buone pratiche di riqualificazione delle strade esistenti”
Gastone Baronio, Comune di Cesena

“Pista ciclabile in Via del Pordelio”
Gaetano Di Gregorio, Comune di Cavallino Treporti

“Ciclovia Adratica BI6. 1° premio Concorso internazionale: Il mare grande parco pubblico”
Mauro Saito, Provincia BAT: Barletta Andria Trani

“Strutture di accoglienza dei cicloamatori Ciclovia Lido Pellestrina”
Roberto Russo,  Fispmed ONLUS

“Ciclovie nel e per il paesaggio”
Fabio Pasqualini, AIAPP, Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio 

 

Tavolo B – Promozione
Coordinatore: Roberto Pallottini, CTS FIAB
Discussant: Iginio Rossi, Giunta INU – Direttore Urbanpromo

“A tutta sella, progetto di percorsi cicloequestri nei territori tra Oglio e Po”
Giacomo Graziani, Provincia di Cremona

“Sostegno ai progetti di ciclabilità di lungo percorso con i bandi BREZZA: piste connesse a VENTO – Studi e Interventi”
Paolo Siccardi, Fondazione Cariplo

“Quadriciclo Smart. Ciclovie, cammini e sentieri per condividere l’Appennino”
Sandro Polci, Unioni Montane: Monti Azzurri, Marca di Camerino e Potenza Esino Musone

“Ferrovia Ciclabile Lucana. Intervento strategico di ripristino della ex-FCL nel tratto Lagonegro-Rotonda come sede ciclabile”
Sara Milione, Comune di Nemoli (Capofila), Regione Basilicata, Agenzia del Demanio, Società Ferrovie Appulo Lucane srl, comuni di Castelluccio inf., Castelluccio sup., Lauria, Rotonda, Viggianello, Lagonegro, Rivello

“Dalla Bike to coast alla ciclopolitana: il sistema ciclabile della città”
Giancarlo Odoardi
, Centro Monitoraggio e Gestione per la sicurezza stradale, Comune di Pescara

“Linee guida per  la stesura del Piano Strategico per la mobilità ciclistica e studio di fattibilità ciclovie fluviali e Ponte ciclopedonale Tronto”
Giuliano Di Flavio
e Raffaele Di Marcello, Provincia di Teramo

“Obiettivo Giubileo 2025: realizzare a Roma la “Città delle Biciclette” ed il relativo ostello dedicato ai cicloturisti”
Federico Blasevich, Regione Lazio 

“Tra mobilità, accessibilità e inclusività”
Stefano Munarin, Università Iuav di Venezia 

“Itinerario paesaggi di borghi. Passeggiata Ciclo-pedonale delle mura”
Maria Cristina Tullio
, Comuni di Oriolo Romano, Bassano Romano, Canale Monterano (VT) e Viterbo

 

Tavolo C – Politiche
Coordinatore: Francesco Sbetti, Direttore di Urbanistica Informazioni
Discussant: Luigi Pingitore, Segretario Nazionale INU

“Dorsali ciclo turistiche nazionali: elementi di suggestione per la revisione del piano regionale della mobilità ciclistica”
Monica Bottino, Regione Lombardia

“Politiche regionali per la mobilità ciclistica”
Irene Di Tria, Regione Puglia

“La rete ciclabile della Sardegna: il sistema di mobilità ciclistica di scala regionale, nazionale ed europea e le linee guida di attuazione. Parchi ciclistici.”
Italo Meloni,  CIREM, Università di Cagliari e Sassari
Beatrice Scappini, RAS, Regione Autonoma Sardegna, Assessorato dei Lavori Pubblici, ARST Spa, Trasporti regionali Sardegna

“Regione Piemonte, Settore Investimenti, Trasporti e Infrastrutture”
Cristina Fabrizio e Rosso Enrica, Regione Piemonte

“Politiche in tema di ciclabilità: situazione, prospettive e Tavolo Regionale”
Eleonora Malengo
, Regione Veneto

“Ciclovia Tirrenica in Liguria, come gestire la complessità”
Luisa Casu, Regione Liguria

“Mar e Tiaris: una strategia di cooperazione sostenibile per 10 Comuni”
Francesca Trapani
, Comune di Grado

“Cycle Logistics, nuove frontiere della logistica distributiva”
Mauro D’Incecco, Community INU Mobilità e logistica

“Strategia Europa 2020/2030 ‘Per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva’. Coltiviamo la Città, Progetto Pilota in Tangenziale”
Nathalie Grenon, Ricerca Educazione Scienza, Associazione RES

“Ciclovia Tirrenica: ciclovia costiera da Ventimiglia a Roma per lo sviluppo e la valorizzazione della rete ciclabile turistica nazionale”
Lorenza Simonetti, Regione Lazio

 

Per ogni Tavolo: condivisione della sintesi proposta dal Coordinatore e predisposizione di una prima bozza del rapporto da proporre nel convegno “Ciclovie nazionali, locali e territori. Processi integrati per lo sviluppo e il rafforzamento dei territori” che si terrà in occasione di Urbanpromo Progetti per il Paese alla Triennale di Milano, tra il 20 e il 23 novembre 2018.

18,30 – Fine dei lavori