Accedi all'area riservata per visualizzare lo streaming dell'evento

 Francesco Domenico Moccia, Segretario generale INU, Valter Fabietti, Università G. D’Annunzio, Luana Di Lodovico


L’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) lavora da sempre sui temi legati alla fragilità ambientale, economica e sociale facendo proprie le sfide dello sviluppo, dell’equità, dell’adattamento, dell’innovazione e della prevenzione. Inoltre l’Istituto all’interno della Giornata Studi, della Rassegna Urbanistica Nazionale e degli eventi di Urbanpromo, organizza ogni anno sezioni dedicate proprio a queste tematiche per far conoscere i risultati delle ricerche e degli approfondimenti elaborati dai membri dell’INU in collaborazione con enti pubblici di ricerca e università nazionali e internazionali.
Nel corso dei suoi 90 anni di vita l’INU ha indirizzato la sua elaborazione per trovare gli strumenti urbanistici adatti a risolvere i problemi emergenti del paese e si è concentrato, di volta in volta, su un tema prevalente. Nell’immediato dopoguerra c’era da ricostruire un paese e accompagnarlo verso la modernità pensando allo sviluppo economico e al governo dei suoi effetti indotti sul territorio. A partire dagli anni ‘70 si afferma l’urbanistica riformista che accompagna le politiche della casa e degli standard urbanistici. Nella seconda metà degli anni ’80 si va sempre più diffondendo la consapevolezza delle criticità ambientali e si avvia un lungo lavoro di elaborazione per far transitare l’organizzazione urbana verso la sostenibilità.
Queste prevalenze non sono mai assolute e i temi si intrecciano e prolungano da una fase all’altra, cosicché oggi si presentano tutti insieme come il grande patrimonio culturale dell’INU disponibile ad affrontare il futuro del paese.


Se sei interessato a partecipare allo sviluppo del programma di questo convegno, puoi lasciarci un commento o una segnalazione nella successiva sezione “contributi”.

PROGRAMMA

Prima sessione – FRAGILITÀ ECONOMICA

Introduce:
Francesco Domenico Moccia, Segretario generale INU

Relazioni:

L’urbanistica di Piccinato e la modernizzazione del paese
Attilio Belli, Università degli Studi di Napoli “Federico II”

Olivetti ed Astengo e la trasizione dal mondo rurale all’industria
Carlo Olmo, Politecnico di Torino

Il sistema urbano del Progetto ’80 supporto allo sviluppo
Franco Archibugi, Università degli Studi di Napoli “Federico II”

Politiche urbane e deindustrializzazione
Simone Ombuen, Università di Roma Tre

Ricostruzione postsismica e sviluppo
Piero Properzi, Università dell’Aquila

Territorio e prossima programmazione
Franco Marini, Comune di Perugia

Curatori e relatori:
Francesco Domenico Moccia INU
Già Professore ordinario di Urbanistica, Segretario Generale INU, responsabile del Premio della Letteratura Urbanistica INU, Giornata Internazionale di Studi INU, collane editoriale Academia. Pubblica 12 monografie e cura 27 libri, 136 contribuzioni, 130 articoli in riviste.
Valter Fabietti Università G. D’Annunzio
Professore ordinario di Tecnica urbanistica presso il Dipartimento di Architettura – Università di Chieti – Pescara. Consulente di enti pubblici e di società di servizi. Esperto nell’analisi e valutazione dei programmi d’intervento, con particolare riferimento alle aree a rischio ambientale.
LUANA DI LODOVICO Università dell’Aquila
Ingegnere e PhD ICAR -20. Svolge un'intensa attività professionale e di ricerca collaborando con istituzioni pubbliche in materia di pianificazione e progettazione urbanistica. Attualmente è vicepresidente della sezione INU Abruzzo/Molise.
Attilio Belli Università Federico II di Napoli
Professore emerito di Urbanistica. Ha fondato il Dipartimento di Urbanistica di Napoli e la rivista “CRIOS. Critica degli ordinamenti spaziali”. Ultima pubblicazione Pensare lo spazio urbano. Intrecci tra Italia e Francia nel Novecento, FrancoAngeli, 2020.

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta