Iole Piscolla, Associazione Nazionale Città del Vino


Il tema dell’attrattività dei territori vitivinicoli presenta molteplici sfaccettature.
Da un lato, l’accessibilità al territorio è un fattore imprescindibile di sviluppo socio-economico, con evidenti risvolti sul commercio dei prodotti vitivinicoli e sulla loro promozione. Dall’altro lato, occorre declinare il tema anche a livello locale, esplorando le potenzialità di sviluppo in situazioni variegate in cui i territori rurali presentano caratteristiche storiche, identitarie e paesaggistiche molto differenziate.
A livello territoriale, queste differenze determinano anche modalità differenti di sviluppo, in cui alcune aree presentano denominazioni conosciute e posizioni privilegiate (dal Chianti Shire al Prosecco), mentre altre sono in aree interne, poco accessibili, in contesti anche difficili (come nelle aree alpine).
Per potenziare l’attrattività locale risultano fondamentale la valorizzazione del paesaggio, la messa in rete delle amministrazioni e dei produttori, il coinvolgimento delle comunità locali.
Il convegno presenta buone pratiche e progetti o attività tese a mettere in tensione il tema dell’attrattività del territorio, quali la Valdichiana senese, i Colli orientali del Friuli, la Valtellina, le Langhe Roero e Monferrato, l’Abruzzo e la Puglia.


Ore 14:00 ingresso in aula

Ore 14:30 inizio lavori


PROGRAMMA

Saluti
Angelo Radica, Sindaco del Comune di Tollo, Presidente Associazione Nazionale Città del Vino
Roberto Mascarucci, Presidente INU Istituto Nazionale Urbanistica Abruzzo e Molise, Comitato Tecnico Scientifico PRG Città del Vino
Antonio Fassone, Urbanpromo, Comitato Tecnico Scientifico PRG Città del Vino

Introduzione
Valeria Lingua, Docente Dipartimento di Architettura (DIDA) Università degli Studi di Firenze, Comitato Tecnico Scientifico PRG Città del Vino

Interventi
Saverio Santangelo, Direttore Master di II livello URBAM – Urbanistica nell’Amministrazione Pubblica: Management della città e del territorio, Professore associato di Urbanistica, Dipartimento PDTA, Pianificazione, Design, Tecnologia dell’Architettura, Sapienza Università di Roma
Federica Larcher, Direttore del Centro Studi per lo sviluppo rurale della Collina (CSC), Docente Università di Torino, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari
Roberta Agosti, Direttore dell’Azienda Soggiorno e Turismo della Provincia Autonoma di Bolzano
Catherine Dezio, Ricercatrice Università di Padova, Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TESAF)

“Il Piano Regolatore Comunale e Piano Strategico Territoriale del Comune di Arquà Petrarca”
Giancarlo Ghinello, Architetto e Coordinatore del Piano – Studio Giotto Associato

“Pratica urbanistica “Prontuario per la Qualità Architettonica e la Mitigazione Ambientale” del Comune di Valdobbiadene”
Manuela Bolzonello, Resp. Unità Organizzativa Gestione del Territorio Comune di Valdobbiadene

Premiazione del Concorso: “La Miglior Pratica Urbanistica delle Città del Vino: miglior Piano, Buona Pratica, Progetto” con i Sindaci Luciano Fregonese (Valdobbiadene) e Luca Callegaro (Arquà Petrarca)

Modera:

Paolo Corbini, Direttore Associazione Nazionale Città del Vino

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta