Gianni Biagi ed Ennio Nonni, INU – URBIT


Il 2022 è certamente da considerarsi come l’anno che segna il nuovo punto di visione sul tema dell’energia; il clima che cambia con gravi riflessi sulle risorse idriche e la guerra in corso che riposiziona le modalità di approvvigionamento energetico, mettono all’apice delle sfide da affrontare immediatamente, anche per quanto riguarda la vita delle città, questo tema.
Meno energia a costi maggiori, con prospettive incerte, manda in sofferenza le città, che perdono competitività economica, progettualità e in ultimo attrattività.
Il percorso intrapreso negli ultimi dieci anni, in modo disomogeneo fra aree geografiche, caratterizzato dalle politiche di riduzione della CO2, incentivo alle rinnovabili, miglioramenti energetici, non ha inciso in modo significativo; per raggiungere risultati duraturi ed economicamente quantificabili è necessario, probabilmente, andare ben oltre i percorsi e le regole fin qui intrapresi.
La percezione del rischio di deficit energetico si sta diffondendo a tutti i livelli.
Se oggi l’esigenza è quella di garantire comunque il mantenimento degli standard energetici consolidati, entro pochi anni sarà necessario intravedere il traguardo della autonomia energetica; in questo caso le fonti rinnovabili devono essere risolutive.
Questa area tematica è dedicata ad ospitare apporti specifici sui diversi aspetti dell’energia che si fondono poi nella forma visibile delle città che si prefiggono di essere climaticamente neutrali al 2030.
Aprire una finestra su tematiche generali apparentemente contradittorie significa conciliare le questioni del paesaggio, della campagna, dei centri storici, delle aree di tutela, con l’esigenza di produrre quell’energia necessaria alla vita stessa delle città.


Ore 14:00 ingresso in sala

Ore 14:30 inizio dei lavori


PROGRAMMA

Introduce
Ennio Nonni, INU URBIT

Prima parte: “Energia, conoscere cosa serve e quanto costa”

“La transizione energetica: necessaria e sempre più urgente”
Vincenzo Balzani, Professore emerito Università di Bologna

“Esperienze in atto di città europee verso la neutralità energetica”
Giovanni Fini, Dirigente Comune di Cesena       

“Risparmio energetico e tecnologie verdi per l’adattamento climatico in ambito urbano”
Alessandra Bonoli, Prof.ssa Ordinaria, Università di Bologna

“Transizione energetica: Laboratorio Urbano in una città del Sud”
Maura Liberatori, ENEA, responsabile della Campagna Italia in Classe A

“I percorsi di transizione energetica per le città sostenibili del futuro”
Gian Carlo Magnoli, Amministratore Delegato Magnoli & Partners (società di Edison NEXT)

Seconda parte: “Le città alla sfida più importante, neutralità al 2030: come fare?”

Lorenzo Pinna,
Giornalista coautore con Piero Angela del libro: “la sfida del secolo”                    
Anna Lisa Boni, Assessora Comune di Bologna, transizione ecologica
Cecilia Del Re, Assessora Comune di Firenze, Urbanistica
Valerio Barberis, Assessore Comune di Prato, Urbanistica

Conclusioni
Gianni Biagi, INU – URBIT

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta