Iginio Rossi, Francesco Sbetti, URBIT


Sono esaminati strumenti, modalità e soluzioni per valorizzare città e territori caratterizzati dalla presenza del sistema dei borghi, con le loro molteplici eccellenze, e dalle polarità storico-culturali, Unesco, naturalistiche, paesaggistiche, considerate non appartenenti alle mete del turismo “mondiale” ma nella rete della mobilità attiva (pedonalità, cammini e ciclabilità) in connessione con il sistema ferroviario e le ciclovie di interesse nazionale ed europeo.

Sono proposte politiche integrate, con attenzione al tipo di turismo da affrontare, alla progettazione più efficace e alle connessioni da garantire, che a partire dai sistemi di attrazione esistenti possano interagire con la pianificazione urbanistico-territoriale, la tutela dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile, la valorizzazione economico-sociale, l’accessibilità universale e la qualità della vita delle persone (comunità locali, abitanti, turisti, ecc).