Francesco Domenico Moccia, Segretario generale INU, Valter Fabietti, Università G. D’Annunzio, L. Di Ludovico


L’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) lavora da sempre sui temi legati alla fragilità ambientale, economica e sociale facendo proprie le sfide dello sviluppo, dell’equità, dell’adattamento, dell’innovazione e della prevenzione. Inoltre l’Istituto all’interno della Giornata Studi, della Rassegna Urbanistica Nazionale e degli eventi di Urbanpromo, organizza ogni anno sezioni dedicate proprio a queste tematiche per far conoscere i risultati delle ricerche e degli approfondimenti elaborati dai membri dell’INU in collaborazione con enti pubblici di ricerca e università nazionali e internazionali.
Nel corso dei suoi 90 anni di vita l’INU ha indirizzato la sua elaborazione per trovare gli strumenti urbanistici adatti a risolvere i problemi emergenti del paese e si è concentrato, di volta in volta, su un tema prevalente. Nell’immediato dopoguerra c’era da ricostruire un paese e accompagnarlo verso la modernità pensando allo sviluppo economico e al governo dei suoi effetti indotti sul territorio. A partire dagli anni ‘70 si afferma l’urbanistica riformista che accompagna le politiche della casa e degli standard urbanistici. Nella seconda metà degli anni ’80 si va sempre più diffondendo la consapevolezza delle criticità ambientali e si avvia un lungo lavoro di elaborazione per far transitare l’organizzazione urbana verso la sostenibilità.
Queste prevalenze non sono mai assolute e i temi si intrecciano e prolungano da una fase all’altra, cosicché oggi si presentano tutti insieme come il grande patrimonio culturale dell’INU disponibile ad affrontare il futuro del paese.


Se sei interessato a partecipare allo sviluppo del programma di questo convegno, puoi lasciarci un commento o una segnalazione nella successiva sezione “contributi”.

PROGRAMMA

Seconda sessione – FRAGILITÀ SOCIALI

Introduce:
Luana Di Lodovico, Università dell’Aquila

Relazioni:

La politica della casa nell’urbanistica riformista
Silvia Saccomanni, Politecnico di Torino

La politica della casa e l’INU
Laura Pogliani, Politecnico di Milano

Attualità degli standard urbanistici
Costanza Pera, già Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

L’INU e i nuovi standard
Carolina Giaimo, Politecnico di Torino

Carta della partecipazione e empowerment civico
Donatella Venti, Dirigente, Provincia di Terni

Carta dello spazio pubblico e interazione sociale
Marichela Sepe, Ricercatrice CNR

 

Terza sessione – FRAGILITÀ AMBIENTALI

Introduce:
Valter Fabietti, Università G. D’Annunzio

La prevenzione del rischio
Roberto De Marco, Già Direttore del Servizio Sismico della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Analisi vulnerabilità e pianificazione ordinaria
Irene Cremonini, Dirigente, Regione Emilia-Romagna

La ricerca sulla vulnerabilità
Grazia Brunetta, Politecnico di Torino

Diseguaglianze territoriali nella ricostruzione post evento
Alfiero Moretti, Protezione Civile Regione Umbria

Rischio idrogeologico e manutenzione del territorio: lo stato dell’arte
Massimo Bastiani, Coordinatore tavolo nazionale Contratti di fiume

Consumo di suolo e fragilità territoriali
Andrea Arcidiacono, Politecnico di Milano

Quadro strategico e ricostruzione pos-sismica
Massimo Sargolini, Università di Camerino

Tendenze nel consumo di suolo
Michele Munafò, ISPRA

Resilienza e fragilità
Carlo Gasparrini, Università degli Studi di Napoli “Federico II”

Conclusione dei lavori

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta