Accedi all'area riservata per visualizzare lo streaming dell'evento

Stefano Stanghellini, Presidente URBIT


Due anni or sono Urbanpromo affrontò il complesso e delicato tema dei “ghetti urbani”, intendendo con tale termine una circoscritta porzione di città che è venuta a trovarsi coinvolta in un processo di degrado urbanistico ed edilizio, abitata da persone in condizioni di precarietà sociale ed economica, e di conseguenza molto esposta a conflitti sociali ed attività illecite. La qualifica di “nuovo” sta a significare che i ghetti a cui ci si riferisce sono l’effetto delle contemporanee dinamiche demografiche ed economiche: ad un certo punto della loro storia questi brani di città hanno imboccato un indirizzo evolutivo completamente diverso dall’idea progettuale che aveva ispirato la loro nascita.
Allora uno specifico seminario si curò di fare una prima ricognizione del fenomeno in ambito nazionale. Un primo obiettivo era quello di approfondirne la genesi e le dinamiche, e di delineare l’insieme delle configurazioni assunte. Un secondo obiettivo era quello di conoscere le iniziative intraprese dalle Amministrazioni regionali e comunali per affrontare la multidimensionale problematica di questi insediamenti. Un terzo obiettivo era rappresentato dall’esigenza di comprendere la natura degli ostacoli che si frappongono alla rigenerazione di questi ambiti e di individuare modalità operative efficaci. Sullo sfondo, stava l’aspirazione a pensare strumenti di monitoraggio in grado di cogliere in modo tempestivo l’insorgenza del processo di degrado e di porre le Amministrazioni in condizione di attivare politiche urbane capaci di prevenire il deteriorarsi delle condizioni sociali, economiche ed urbanistiche.
In questa edizione di Urbanpromo, la presentazione – da parte del Consorzio ASI di Foggia – del progetto di riconversione dell’Aeroporto di Mezzanone – da anni in primo piano nelle cronache nazionali come il “Ghetto di Mezzanone” – in parco industriale agroalimentare, è l’occasione per riattivare l’attenzione sul tema della comunità degli urbanisti e dei decisori pubblici.


PROGRAMMA

Introduce e coordina:
Stefano Stanghellini, Presidente URBIT

Zingonia: utopia infranta
Stefano Landoni, Servizio Politiche Sociali, Abitative e Disabilità, Regione Lombardia

Il Ghetto di Mezzanone e il suo recupero come Area produttiva territoriale
Eustachio Franco Antonucci, Consorzio per l’Area Sviluppo Industriale di Foggia

Il caso del Rione Salicelle ad Afragola
Paola De Joanna, Università di Napoli Federico II
Padre Ciro Nazzaro, Parroco presso la Parrocchia di S.Michele Arcangelo, Napoli

La riqualificazione edilizia e sociale dell’ex Villaggio Olimpico di Torino
Paolo Boleso
, Fund Coordinator InvestiRE SGR

R-Nord progetto di riqualificazione urbanistica e sociale
Valeria Meloncelli, Direttrice Generale del Comune di Modena

Intervento:
Giovanni Ginocchini, Direttore Fondazione Innovazione Urbana, Bologna

Dibattito

Curatori e relatori:
Stefano Stanghellini INU - URBIT
Architetto, già Presidente dell'Inu e Professore ordinario di Estimo nell'Università Iuav di Venezia, ha indirizzato la sua più recente attività sulla fattibilità multidimensionale dei progetti urbani.
Stefano Landoni Regione Lombardia
Nato nel 1959 a Gallarate, quadro di Regione Lombardia dal 1979. Mi occupo da sempre di edilizia residenziale pubblica, oggi titolare di posizione organizzativa: “Sviluppo di interventi di housing sociale e di programmi complessi di riqualificazione urbana”
Eustachio Franco Antonucci Consorzio per l’Area Sviluppo Industriale di Foggia
Ing.Eustacchio Franco Antonucci, laurea Ingegneria civile edile Università Napoli. Ricercatore Urbanistica-Ingegn.-Arch./NA prof. C. Beguinot e prof. U. Cardarelli. Piani: 167/FG coord.prof. L. Benevolo; PIP/FG; PRG minori. Dirig.Urbanistica/FG; Ing.Capo IACP/FG; Dir. Gen. ASI/FG.
Paolo Boleso InvestiRE SGR
Coordina il team di Investire SGR - primario gestore italiano di fondi di investimento immobiliari – per lo sviluppo e la gestione di progetti di Social Housing, Student Housing, Senior Housing, Private Rented Sector e, più in generale, di ogni iniziativa che si caratterizzi per esigenze di residenzialità innovativa, per clientela nazionale ed estera.

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta