Vittoria Crisostomi, INU – URBIT


L’istituzione delle città metropolitane, fino a poco tempo fa, non era stata seguita da iniziative rispondenti alle aspettative. Ora invece la presenza di una forma di organizzazione stabile per la migliore qualità̀ della vita e per il sostegno ai centri, è divenuto un bisogno generalizzabile da parte dei cittadini. Uno dei punti di avvio del nuovo processo di risposta a tali bisogni si può̀ ravvisare nei bandi PNRR. I PUI (Programmi urbani Integrati, mis 5.c2, I 2.2), sono stati riservati alle città metropolitane per progetti di rigenerazione anche sociale. Le proposte hanno fatto emergere il senso di ciascuna di esse in relazione alle proprie specifiche situazioni di area vasta, hanno stimolato l’elaborazione di forme organizzative e prestazionali aderenti ai profili territoriali ed alle esigenze specifiche delle singole comunità. Il convegno compie una ricognizione e tenta delle prime conclusioni. Fra i casi di studio: Bari, Bologna, Catania, Firenze, Milano, Palermo, Roma, Torino e Venezia.


Ore 14:00 Ingresso in sala

Ore 14:30 Inizio dei lavori


PROGRAMMA

Saluti istituzionali e riflessioni sull’evento:

Jacopo Suppo, Vicesindaco della Città Metropolitana di Torino

Introduce e coordina:

Vittoria Crisostomi, INU – URBIT

Relazioni:

“Milano. Eredità e progressione lungo un percorso maturo”
Marianna Laino, Direzione pianificazione territoriale generale, Città Metropolitana di Milano

“Venezia. Ruolo transnazionale e recupero di quadri sociali deboli”
Laura Fregolent, Professore ordinario, Università IUAV di Venezia; Presidente INU Veneto

“Torino. Cura delle infrastrutture sociali urbane”
Matteo Barbero, Direttore dipartimento sviluppo economico e pianificazione strategica, Città Metropolitana di Torino

“Bologna. Territorio a regime e spinta sulla conoscenza”
Alessandro Delpiano, Direttore Area Metropolitana, Città Metropolitana di Bologna
Maria Grazia Ricci, Responsabile del Servizio Pianificazione Urbanistica

“Firenze. Il sistema a regime cerca grumi di ulteriore slancio”
Giuseppe De Luca, professore ordinario di Urbanistica, Direttore del Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Firenze
Carlo Pisano, ricercatore, Università degli Studi di Firenze

“Roma. La città metropolitana sta trovando il suo senso”
Damiano Pucci, Vicepresidente, Consigliere delegato al PNRR, Città Metropolitana di Roma
Annabella Bucci, Architetto dipartimento “Pianificazione sviluppo e governo del territorio”,Città metropolitana di Roma

“Bari. Ricerca di identità in un sistema territoriale reticolare”
Luigi RanieriProfessore associato, Libera Università Mediterranea; Direttore attuazione del programma, Comune di Bari; Responsabile Pianificazione Strategica, Città Metropolitana di Bari

“Palermo. Problema generalizzato di accesso ai benefici urbani”
Ignazio Vinci, Professore associato, Università degli Studi di Palermo; INU Sicilia

“Catania. Cruda analisi e azioni per la riduzione del divario”
Paolo La Greca, Professore ordinario di Tecnica e Pianificazione Urbanistica, Università degli Studi di Catania; INU Sicilia

Sintesi: una lettura trasversale dei casi studio

Vittoria Crisostomi, INU – URBIT

Intervento conclusivo:

Michele Talia, Presidente Nazionale INU

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta