Accedi all'area riservata per visualizzare lo streaming dell'evento

Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016


Il Commissario Straordinario della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la Ricostruzione Post Sisma 2016-2017 si è trovato ad affrontare sia i ritardi dei processi di ricostruzione, derivanti anche dalla complessa natura morfologica e socioeconomica delle aree di intervento, sia le problematiche indotte dalla diffusione del coronavirus sul rallentamento delle economie locali.
In prima istanza, il Commissario è intervenuto con lo snellimento delle prassi inerenti la ricostruzione materiale (ordinanza n. 106 Linee Guida) e con la costruzione di una nuova visione unitaria per indirizzare i processi di sviluppo. Proprio i processi di sviluppo sono il presupposto per riconnettere alle diverse economie regionali una vasta area che si caratterizza per la presenza di contesti connotati da una marcata differenziazione in relazione a marginalità e abbandono, ma anche in relazione ad un patrimonio di risorse naturali storico artistiche e culturali che è rilevantissimo, con numerose città d’arte medio piccole e tre parchi nazionali.
Il convegno si articola in una sessione di presentazione delle attività sinora svolte dalla Struttura tecnica del Commissario ed in una tavola rotonda in cui i Presidenti delle Regioni interessate ed esperti territorialisti affrontano il tema di una Programmazione-Pianificazione di Area Vasta in un contesto di ricostruzione, anche in relazione alle risorse eventualmente attingibili messe a disposizione dal Recovery Plan.


Se sei interessato a partecipare allo sviluppo del programma di questo convegno, puoi lasciarci un commento o una segnalazione nella successiva sezione “contributi”.

PROGRAMMA

Apertura dei lavori:
Giovanni Legnini, Commissario Straordinario Ricostruzione 2016
Stefano Boeri, Presidente della Fondazione Triennale Milano

Semplificazione amministrativa e rigenerazione urbana nella ricostruzione nell’Italia centrale
Pierluigi Mantini, Consigliere giuridico del Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016

Il Recovery plan tra benessere sociale, sicurezza e innovazione
Romano Roberto Benini, Università La Sapienza di Roma

Programmare sui confini: Telai e Contesti
Pierluigi Properzi, INU – URBIT

 

Tavola Rotonda:

La ripartenza del Centro Italia, la ricostruzione e il Recovery Plan

Fabrizio Curcio, Presidenza Consiglio/ Dipartimento Casa Italia

Guido Liris, Assessore Regione Abruzzo

Guido Castelli, Assessore Regione Marche

Donatella Tesei, Presidente Regione Umbria

Claudio Di Bernardino, Assessore Regione Lazio

Andrea Nuzzi, Cassa Depositi e Prestiti

Giovanni Legnini, Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016

 

Conclusioni:
Alessia Morani, Sottosegretario Ministero Sviluppo Economico

Curatori e relatori:
Giovanni Legnini Commissario Straordinario Ricostruzione 2016
Avvocato Cassazionista, eletto Senatore dal 2004 al 2013 e poi Deputato fino al 2014. Viene nominato Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel 2013 e nel 2014 Sottosegretario all’Economia e Finanze. Vice Presidente del Consiglio Superiore della magistratura dal 2014 al 2018. Nel 2020, viene nominato dal Presidente del Consiglio Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione post sisma 2016-2017 nelle Regioni Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria.
Stefano Boeri Fondazione Triennale Milano
Architetto e urbanista, Professore Ordinario al Politecnico di Milano, insegna come visiting professor in diverse università internazionali. Il lavoro di Stefano Boeri Architetti spazia dalla produzione di visioni urbane e architetture all design, con un costante focus alle implicazioni geopolitiche ed ambientali dei fenomeni contemporanei. L’attenzione al rapporto tra città e natura ha portato nel 2014 all’ideazione del Bosco Verticale di Milano, che ospita oltre 21 mila piante e alberi.
Guido Quintino Liris
Ha ricoperto le cariche istituzionali di Assessore della Provincia dell’Aquila, Consigliere e Vicesindaco del Comune dell’Aquila con delega assessore alle opere pubbliche, ed attualmente è Assessore della Regione Abruzzo con delega al Bilancio, Aree interne e del Cratere, Programmazione Restart, Sport ed Impiantistica sportiva, Ragioneria, Patrimonio, ERP, Informatica, Sistemi territoriali della conoscenza, Personale e Controllo di Gestione.
Andrea Nuzzi Cassa Depositi e Prestiti
Attualmente, Head of Corporate and Financial Institutions di CDP e membro dei CdA di Sace Fct e Sace BT. In precedenza, Senior Engagement Manager in McKinsey & Co, Componente del Consiglio degli Esperti del Dipartimento del Tesoro e Head of Corporate&Investment Banking in Banca Popolare di Bari

Area riservata

Esegui il login o registrati per accedere agli atti Accedi agli atti

Contributi

3 commenti su “RICOSTRUZIONE SEMPLICE, SICURA E SOSTENIBILE NEI TERRITORI DELL’ITALIA CENTRALE

  1. Buongiorno,
    Sono Margherita Finamore, architetto presso il Servizio Opere Pubbliche del Comune di Pesaro e ricercatore presso Bradford University sul tema dell’economia circolare nel settore delle costruzioni. Mi sono in particolare occupata dei rifiuti da D&C (le buone pratiche sono state presentate a URBANPROMO il 18 Settembre e pubblicate sulla piattaforma ICESP) e sono promotrice di bandi innovativi negli appalti pubblici grazie alla mia esperienza della applicazione dei CAM sull’offerta economicamente vantaggiosa e Energy Performance Contract (EPC). Partecipo attivamente ai lavori della piattaforma ICESP coordinata da ENEA.
    Affettivamente legata al mio territorio sono molto interessata a partecipare all’evento in calendario.
    Cordiali saluti.

  2. La semplificazione delle procedure amministrative è una questione soprattutto giuridica, di adeguamento normativo. In tema di pianificazione di area vasta inoltre essa diviene il presupposto essenziale affinchè tale pianificazione produca effetti reali nei processi di sviluppo sociali ed economici. L’esperienza nella ricostruzione nei territorio interessati dal sisma è in tal senso paradgmatica e di grande interesse generale. Complimenti quindi a Urbanpromo per l’organizzazione di questo Convegno, con relatori molto qualificati e di grande competenza. Seguirò senz’altro con particolare attenzione i loro inteventi.
    avv. Antonio Chierichetti
    http://www.studiolegalechierichetti.eu

  3. Buongiorno. Grazie per quest’interessante approfondimento.

    Condivido quanto osservato: Governo, Commissario, Uffici ricostruzione e Comuni hanno fatto il proprio dovere. La burocrazia è tanta ma giusta. Non funziona molto bene il meccanismo di erogazione dei contributi: occorre una richiesta di contributo con una pratica complessa e un’istruttoria complessa, occorre un decreto, poi a lavori svolti passano mesi e mesi per compensare professionisti e imprese: occorrono n. richieste di erogazione del contributo (già concesso), e n. ulteriori decreti (dove n. sta per ciascun stato lavori). Poi o
    ccorre che i cittadini aprano conti vincolati con 3-4 passaggi in banca e la banca paga ogni 15 giorni perché Cassa Depositi e Prestiti eroga solo due volte al mese.

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta