Chiara Bartolozzi, Cristina Chiavarino, Fondazione Cariplo


La cultura può rappresentare il motore di una rigenerazione e di un diverso sviluppo delle nostre città. Può unire la cittadinanza, elevare il capitale sociale di una comunità, dotare di nuova energia le economie locali.
Il tema è stato al centro di una molteplicità di iniziative e di incontri e tuttavia oggi può essere analizzato a partire dagli effetti che concretamente i progetti e le iniziative hanno determinato non solo grazie a importanti esempi internazionali, ma anche sulla base di ricche e approfondite esperienze locali.
L’obiettivo del seminario consiste in primo luogo nella presentazione di alcune esperienze di rilievo che hanno contraddistinto sia alcune città di media dimensione – nella fattispecie: Bergamo e Novara – che la città di Milano. L’ipotesi è che uno sviluppo a base culturale possa rappresentare una prospettiva per tutte le città senza particolari distinzioni di ruolo e dimensione.
Ancora, insieme a tecnici e amministratori, il seminario si propone di elaborare specifiche politiche che permettano a principi e linee guida di trasformarsi in azioni dotate di operatività e incisività. La sfida è rappresentata dalla possibilità di mettere a punto un insieme di strumenti grazie a cui intervenire a partire dallo sforzo congiunto dell’operatore pubblico e degli attori privati.
Infine, il seminario si propone di delineare metriche e strumenti per valutare l’impatto delle azioni per una rigenerazione su base culturale: la riduzione alla sola dimensione economico-finanziaria appare una scelta riduttiva e nuove metodologie si rendono necessarie in particolare sul fronte delle politiche pubbliche.


Se sei interessato a partecipare allo sviluppo del programma di questo convegno, puoi lasciarci un commento o una segnalazione nella successiva sezione “contributi”

PROGRAMMA

Saluti istituzionali:
Davide Maggi, Fondazione Cariplo

Introduce e modera:
Ezio Micelli, Università Iuav di Venezia

Tre esperienze a confronto:
Alessandro Rigoletti, Teatro Tascabile di Bergamo
Pier Massimo Cinquetti, Casa Bossi a Novara
Thomas Emmenegger, PuntoCom exConvitto Trotter a Milano
 
Ne discutono:
Alessandro Canelli, Sindaco di Novara
Anna Scavuzzo, Vicesindaco di Milano
Dario Moneta, Direttore Direzione Specialistica Autorità di Gestione e Monitoraggio Piani, Comune di Milano
Davide Agazzi, Project Manager Smart Lab Brindisi
Elena Ostanel, Università Iuav di Venezia
Stefano Moroni, Professore di Urbanistica presso il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano

Conclusioni

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta