Bianca Anna Viarizzo, Maurizio Bocconcino, Anna Rabbia, Fondazione Sviluppo e Crescita CRT


Il Regno Unito, fin dall’epoca vittoriana, si distingue per l’approccio sociale ai temi dell’abitare e della fruizione degli spazi dedicati alle attività lavorative e al tempo privato, in un continuo evolversi, passando per le successive fasi dello sviluppo industriale. I modelli e i cambiamenti affrontati dalla società britannica sono certamente fonte di ispirazione perché accomunano le nostre realtà, in particolare nelle relazioni tra città storica e città oltre le mura e tra città e campagna. Il Regno Unito ha una distribuzione di popolazione molto varia, simile a quella italiana: metropoli densamente popolate, non solo Londra, e zone rurali sospese fra decremento della popolazione e attivazione di processi di valorizzazione. Come l’Italia. E come nel nostro Paese la comunità locale è il fulcro della vita nelle zone rurali, lo è nel Regno Unito, raccolta attorno al volontariato e al pub, che noi chiamiamo bar o caffè. Al di là degli stereotipi, quindi, analizzare il processo di rigenerazione urbana e sociale nel Regno Unito può essere molto utile, soprattutto potendo avere come guide realtà filantropiche e del no profit che sviluppano progetti sul territorio nazionale ed internazionale ad altissimo livello, con azioni di inclusione delle comunità, di salvaguardia del patrimonio, di accesso all’abitare sostenibile e al diritto allo studio, sempre guidati da metodi molti avanzati di monitoraggio e valutazione.


Se sei interessato a partecipare allo sviluppo del programma di questo convegno, puoi lasciarci un commento o una segnalazione nella successiva sezione “contributi”.

PROGRAMMA

Introduce e coordina:
Bianca Viarizzo, Project Coordinator, Fondazione Sviluppo e Crescita CRT 

Saluti istituzionali:
Eleanor Sanders, Vice Capo Missione Ambasciata britannica in Italia
Stefano Stanghellini, Presidente URBIT – Urbanistica Italiana

Partecipano:
Ben Bolgar, Senior Design Director, The Prince’s Foundation
Emma Ackerman, Deputy Director, National Lottery Community Fund
John Hannen, Ageing Better programme in Manchester
 
Le Fondazioni di Origine Bancaria in Italia: le ragioni di un’interazione con la filantropia europea e anglosassone
Giorgio Righetti, Direttore Generale ACRI

Dibattito

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta