RETI PER LA MOBILITÀ ATTIVA INTEGRATA

Iginio Rossi, Francesco Sbetti, INU – URBIT


L’emergenza sanitaria ha ribaltato gli assetti della mobilità in particolare urbana. Il trasporto pubblico non riesce a soddisfare adeguatamente la domanda, l’incremento di quello automobilistico genera impatti ambientali e sanitari negativi, il ricorso a modalità “dolci” è rallentato dalla carenza delle infrastrutture specifiche. Molte indicazioni nei differenti livelli amministrativi si stanno manifestando nella direzione di interventi in grado di rispondere al nuovo contesto quali sono per esempio le visioni di città che ri-interpretano l’impianto urbanistico a partire dalla costruzione di quartieri Transit-oriented development (TOD nato negli anni Novanta negli USA) o nella…

RETI PER LA MOBILITÀ INTEGRATA

Iginio Rossi, Francesco Sbetti, INU – URBIT


La mobilità dopo il Coronavirus: le città stanno riprendendo a funzionare, ma il trasporto pubblico di massa non riesce a soddisfare la domanda di mobilità a causa delle diffuse limitazioni e la mobilità su autoveicoli privati genera congestione e inquinamento atmosferico che si sta configurando come uno dei fattori che favorisce ulteriormente la diffusione del contagio. Per contro, è apparso evidente che esistono modalità di lavoro e di formazione che non richiedono di spostarsi da casa o almeno non lo richiedono sempre in via di principio. Si apre uno spazio strategico per la…