Vittorio Salmoni, Marichela Sepe, INU – URBIT


Sono presentati i progetti di Città Capitali della Cultura: Parma 2020-2021; Procida 2022, Bergamo-Brescia 2023; Pesaro 2024.

Si tratta di un percorso culturale che coinvolge non solo le città, ma tutto il territorio che le circonda in una logica di sistema.

I titoli che hanno portato queste città a diventare Capitali della cultura – La cultura batte il tempo per Parma, La Cultura non isola per Procida, La città illuminata per Bergamo Brescia e La Natura della Cultura per Pesaro – costituiscono Manifesti per Città che pensano al futuro attraverso la cultura come motore di sviluppo con attenzione al passato e sguardo al futuro. Alcuni aspetti le accomunano: la rigenerazione urbana e socio-economica quale fattore trainante per lo sviluppo del territorio, l’attenzione agli spazi pubblici, la valorizzazione dell’identità dei luoghi, il turismo in ottica esperienziale.

L’incontro-confronto tra i protagonisti di questi quattro progetti di Capitali della Cultura italiane darà vita ad un dibattito particolarmente dinamico, che metterà in evidenza le problematiche connesse ad aspetti emergenziali quali la pandemia e il potere del driver cultura in grado di supportare progetti di territorio basati su visioni, pratiche e politiche tese ad attualizzare la memoria dei luoghi.


Ore 9:00 Ingresso in sala

Ore 9:30 Inizio dei lavori


PROGRAMMA

Introduzione al convegno:

Marichela Sepe, INU

Coordina:

Vittorio Salmoni, INU – URBIT

Relazioni:

“Le Citta Italiane Capitali della Cultura”

Parma 2020-2021
Francesca Velani, Coordinatrice progetto Parma Capitale della Cultura
Sarah Barratta, Parma Città Creativa Unesco

Procida 2022
Antonio Carannante, Assessore Comune di Procida

Bergamo-Brescia 2023
Francesco Valesini, Assessore alla Riqualificazione Urbana, Comune di Bergamo

Pesaro 2024
Daniele Vimini, Vice Sindaco del Comune di Pesaro

Discussants:

“Valori e prospettive”

Lucio Argano, Professore Unicatt Roma Città Creativa UCCN
Oliviero Ponte di Pino, Saggista e docente
Andrea Bortolamasi, Assessore alla Cultura, Comune di Modena
Zachary M. Jones, Docente, Politecnico di Milano

Contributi

Esegui il login o registrati per inserire un commento Commenta